Risk Management

Risk-Management-Imc

Il Risk Management ci consente di definire l’insieme dei processi mediante i quali si individuano, si analizzano e si valutano i rischi aziendali e successivamente si sviluppano delle strategie per governarli, in modo da minimizzare le perdite e massimizzare le opportunità.
Per rischio intendiamo qualunque evento che possa incidere negativamente sulla capacità dell’azienda di raggiungere i propri obiettivi.
Con opportunità si fa riferimento a eventi che influenzano positivamente tale capacità.
D’altra parte, fare impresa e essere imprenditori significa assumersi dei rischi. Quello che conta è non assumere rischi di entità tale da mettere in crisi l'azienda, da determinare perdite o danni, ridurre seriamente profitti e quote di mercato dell'azienda o danneggiarne l'immagine.
Tra le principali tipologie di rischi cui sono esposte le aziende, si citano:

  • mercato (situazione/andamento, concorrenza);
  • strategici (errore di strategia, organizzazione non adeguata);
  • operativi (errori di sviluppo del business, errori gestione risorse, inadeguatezza procedure e processi, mancata tutela sicurezza e ambiente);
  • di immagine (perdita di reputazione, danni all’immagine);
  • finanziari (criticità gestione acquisti e investimenti, non adeguata gestione flussi monetari, errori nella gestione delle passività verso terzi);
  • esterni (sociali/politici, eventi climatici).

I nostri interventi di Risk Management sono strutturati nelle seguenti fasi principali:

  1. allineamento degli obiettivi di Risk Management a quelli di business;
  2. individuazione dei rischi e rappresentazione strutturata;
  3. analisi e valutazione dei rischi (risk assessment);
  4. trattamento dei rischi (risk treatment);
  5. controllo e monitoraggio dei rischi.

Il nostro approccio assiste ogni azienda per:

  •  dimensionamento quantitativo, semi quantitativo o qualitativo delle component dei rischi (la conoscenza è il presupposto della loro gestione e della limitazione delle vulnerabilità aziendali);
  • definire e applicare una politica unitaria di prevenzione e gestione dei rischi che le consenta di ridurre l’incidenza dei fattori d’incertezza, di ottenere significativi risparmi nei costi d’esercizio e di conseguire miglioramenti nei risultati di gestione.
  •  realizzare un programma di trattamento dei rischi con efficacia e efficienza crescente nel tempo (per poter gestire adeguatamente i rischi è necessario che il Risk Management sia un processo ciclico, anche in relazione ai cambiamenti dell’esposizione a rischi esistenti o a potenziali nuovi rischi determinati dall’evoluzione dell’attività aziendale).
  • definire e applicare una politica unitaria di prevenzione e gestione dei rischi che le consenta di ridurre l’incidenza dei fattori d’incertezza, di ottenere significativi risparmi nei costi d’esercizio e di conseguire miglioramenti nei risultati di gestione.
  • realizzare un programma di trattamento dei rischi con efficacia e efficienza crescente nel tempo (per poter gestire adeguatamente i rischi è necessario che il Risk Management sia un processo ciclico, anche in relazione ai cambiamenti dell’esposizione a rischi esistenti o a potenziali nuovi rischi determinati dall’evoluzione dell’attività aziendale).