Content Brand MNGT

 Comprendere il ruolo della valutazione economico-finanziaria  del brand come strumento di management d’impresa per pilotare efficacemente i processi di sviluppo e finanziamento.

In un mercato globale e competitivo, la chiave del successo consiste sempre più nella capacità di differenziare prodotti e servizi, avvalendosi di brand forti, accattivanti e originali. Il marchio è la sintesi del patrimonio che un’impresa ha saputo costruirsi in termini di reputazione, valori, qualità, emozioni suscitate nel consumatore. Tutto ciò si traduce in valore per l’impresa: è stato stimato che in alcuni casi il contributo che un marchio apporta al valore totale dell’impresa può ammontare addirittura all’80%.
È evidente che un qualsiasi prodotto su cui venga apposto un marchio “di valore” suscita nel consumatore un’impressione positiva (affidabilità, solidità, eleganza, qualità, solidarietà, ecc) che può indurlo più facilmente all’acquisto. Che sia di proprietà di una multinazionale o di un piccolo esercizio commerciale, il marchio è un insostituibile mezzo di comunicazione e veicolo di valore per l’impresa, pertanto, la sua valorizzazione riveste straordinaria importanza per chiunque voglia migliorare il proprio posizionamento sul mercato e/o conquistare nuovi mercati.

Le modalità attraverso le quali un marchio può essere valorizzato sono molteplici e possono essere individuate e combinate secondo la propria realtà aziendale e i propri obiettivi. La consulenza di un professionista esperto in marchi può rivelarsi preziosa per un’analisi del contesto di partenza e la definizione di strategie mirate.

 LA VALUTAZIONE DEL MARCHIO.

La valutazione del marchio è un’attività volta a quantificare il contributo che un marchio dà al valore aziendale. Essa può costituire un ragionevole presupposto di ogni attività di valorizzazione ed è essenziale in alcuni momenti salienti dell’attività di un’impresa, in particolare tutti quelli che comportano il trasferimento del marchio (magari congiuntamente al trasferimento dell’impresa o di un ramo d’impresa).

A grandi linee, la valutazione del marchio può essere ricondotta a due finalità principali, l’una legata ad aspetti prevalentemente quantitativi, l’altra ad aspetti prevalentemente qualitativi: la monetizzazione e la valorizzazione. Per monetizzazione si intende l’utilizzo del marchio come strumento per ottenere nuove risorse e finanziare così la crescita aziendale. Conoscere il valore del proprio marchio consente di presentare in modo efficace il valore del proprio patrimonio immateriale e, in senso ampio, della propria impresa, aprendo la strada ad opportunità di finanziamento e ad operazioni di finanza straordinaria (fusioni, acquisizioni, ecc). Per valorizzazione si intende la formulazione e il perseguimento di strategie di crescita incentrate sul marchio, con riferimento sia al suo valore reale che al suo valore potenziale (concessione in licenza, estensione a nuoci prodotti e servizi, ecc). Se ripetuta, la valutazione del marchio può essere utile anche per monitorare nel tempo il valore del marchio, favorendo così una migliore allocazione delle risorse e una più informata assunzione di rischi imprenditoriali.

Brand - Chart with keywords and icons - Flat Design

 COME VALUTIAMO IL VOSTRO BRAND? E QUALI POSSONO ESSERE I TIPICI OBIETTIVI?

Innanzitutto il nostro focus è sul valore economico dell'asset ma anche della sua forza e del suo valore inespresso. La valutazione del Brand può essere definita anche come lo strumento per quantificare il contributo dato dal Brand al valore aziendale e serve ad evitare che il Management e gli Imprenditori sottostimino le attività di tutela, gestione e crescita del valore strategico.
La valutazione oggettiva del Marchio può essere utilizzata in funzione delle necessità della vostra azienda, ad esempio:

brand-equity
  • 1. Supportare la formulazione di una strategia di crescita del business centrata sul Brand come vettore di sviluppo;
  • 2. Supportare e qualificare Piani Industriali mettendo in evidenza il patrimonio intangibile e il Brand;
  • 3. Finanziare lo sviluppo utilizzando il Brand come assett per ottenere finanziamenti;
  • 4. Comunicare il valore dell'azienda alla comunità business - finanziaria;
  • 5. Definire anche politiche di gestione del rischio connesso al valore economico del Brand.

La valutazione viene effettuata con una duplice finalità, la valorizzazione e/o la monetizzazione del Brand.

Valorizzazione:Valorizzazione:

  1. Nuovi mercati;
  2. Nuovi canali;
  3. Nuovi prodotti/servizi;
  4. Accordi, Partnership, Joint Venture;

Valorizzare il Brand con iniziative specifiche:

  1. Estendere il Brand a nuovi prodotti/servizi;
  2. Sviluppare una strategia e un Piano di Internazionalizzazione;
  3. Comunicare il valore dell'azienda in un modo efficace ai clienti alla comunità di business finanziaria;
  4. Progettare e rivedere l'architettura del portafoglio dei marchi (brand architecture);

Monetizzazione:
Finanziare lo sviluppo come assett per ottenere finanziamenti.

  1. Valutazione utilizzata per istruttorie di strumenti finanziari;
  2. Valutazione utilizzata per progetti di ristrutturazione del debito;
  3. Costituzione di veicoli societari specifici per la Gestione della Proprietà Intellettuale;

 CONTATTACI SUBITO !

"Il nostro approccio di misurazione è ritagliato attorno alle specifiche esigenze delle Piccole e Medie Imprese."

I parametri del Brand Equity Score analizzati sono: l’attrattività e il potenziale del mercato in cui opera il marchio (dimensione, tassi di crescita, intensità competitiva, tasso di innovazione); il posizionamento e gli elementi di differenziazione dell’offerta (qualità, ampiezza della gamma, unicità, servizio cliente, ecc.); l’impatto sul business (profittabilità, quota di mercato, sostegno al posizionamento di prezzo); l’immagine sul mercato (notorietà, fedeltà, percezione e rilevanza); e la modalità di gestione del brand (brand architecture, investimenti marketing, protezione legale, strategia di sviluppo, stato delle attività di marketing).

Sono da considerate eccellenti dal punto di vista marketing/branding le società caratterizzate da un Brand Equity Score pari o superiore a 3.

Come viene impostata la Valutazione? Dopo l'assegnazione dell'incarico professionale di valutazione, il Team di Advisor si orienta nella definizione del programma con tre interventi presso l'azienda cliente.

  1. Riunione di lancio (kick off) con la raccolta dei documenti necessari alla valutazione preliminare con un questionario ad hoc;
  2. Presentazione di un report preliminare con l'analisi del posizionamento dell'azienda e la valutazione della forza del marchio;
  3. Presentazione del rapporto finale contenente le valutazioni economiche e branding/marketing e le opportunità di valorizzazione;

Per quanto tempo impegniamo il Management Aziendale?
La durata dell'intervento è di 1/2 mesi, dipenda dalle complessità rappresentate dal portafoglio in valutazione.  L'impegno complessivo del Management è di 4/5 mezze giornate.

Alla fine dell'incarico, gli Advisor consegneranno all'azienda cliente i seguanti documenti.

Rapporto di analisi:

  1. Analisi di mercato e della concorrenza di riferimento;
  2. La valutazione dell'azienda e del suo patrimonio immateriale;
  3. La valutazione della forza e/o debolezza del Marchio.

Rapporto di fine incarico

  1. Valutazione degli Economics del patrimonio immateriale;
  2. La valutazione marketing del potenziale di business del Marchio;
  3. Identificazione delle opportunità di valorizzazione e percorso di sviluppo.

Attestato di consegna e certificazione.